Cima Presanella - 3.558 m
Itinerario di sci alpinismo nel Gruppo Adamello-Presanella
Presanella dal Cimon di Bolentina
Punto di partenza:   Maso Stavèl, inizio strada forestale, 1.300 m
Orientamento:   nord-ovest-sud-ovest
Difficoltà sciistica:   difficile
Difficoltà alpinistica:   difficile, necessari ramponi e piccozza
Pericolo valanghe:   frequente
Dislivello:   2.258 m
Tempo di salita:   7-8 ore
Accesso stradale:   Trento, Val di Sole, Vermiglio, Stavèl
Punto d'appoggio:   Rifugio Stavèl Denza 2.298 m apertura parziale
locale invernale con coperte, senza uso cucina
Cartografia:   4Land 126 Val di Sole 1:25.000
Tabacco Adamello-Presanella 1:25.000 (foglio 52)
Tabacco Brenta Adamello-Presanella Val di Sole 1:50.000 (foglio 10)

SALITA

Seguiamo la forestale e saliamo lungo il sentiero estivo fino a 1.650 m. Proseguiamo sullo stesso a sinistra tra rocce in forte pendenza e, passando per una scala di legno, usciamo su un angolo a sinistra, 1.700 m. Da qui saliamo in diagonale a sinistra attraverso il bosco e, a 1.800 m, andiamo nuovamente a destra, salendo poi dritti su un dorso, 1.900 m. Lo percorriamo verso destra fin sotto le rocce dove, a 2.040 m di quota, incontriamo il sentiero estivo più in alto che viene da destra. Lo seguiamo in piano verso sinistra entrando in un piccolo avvallamento sotto una gola. A sinistra della stessa saliamo su un dorso e quindi andiamo a destra al Rifugio Stavèl Denza, 2.298 m, circa 3 ore. Quindi, passando per avvallamenti, saliamo diritti verso la parete N della Presanella e ci portiamo su un dorso, 2.540 m. Scendiamo brevemente in un grande avvallamento, lo risaliamo e procediamo poi in obliquo a sinistra, in direzione della parete N della Cima di Vermiglio. Dietro la stessa proseguiamo in piano diagonalmente a destra in direzione del Passo Cercen. Prima e un po' più in alto del passo saliamo verso sinistra alla Sella Freshfield, 3.375 m (è l’ultima forcella a sinistra). (!) A sinistra zona crepacci. Passato questo piccolo valico scendiamo per una ventina di metri in forte pendenza; poi compiamo un arco in piano verso sinistra portandoci ai piedi della cresta O della Presanella. Un po' sotto la stessa prendiamo a salire lungo il ripido versante verso destra, fin dove è possibile con gli sci. Deposti gli stessi proseguiamo quindi a sinistra e, al di sotto di alcune rocce, giriamo verso destra in forte pendenza attorno a uno spigolo, raggiungendo l'ampia cresta sommitale, da cui arriviamo in breve tempo al punto più elevato con croce di vetta.

 

DISCESA

Per la via di salita oppure, se c’è neve a sufficienza, a circa 2.000 m si può scendere diagonalmente a sinistra nel grande canalone valanghivo, ritornando sulla traccia di salita più in basso.

 

*

Descrizione itinerario e cartina a cura di Ed. Tappeiner - Sci alpinismo nel Trentino, Ulrich Kössler - Ed. 2014

 



social
facebook twitter youtube flickr istagram *

AZIENDA PER IL TURISMO DELLE VALLI DI SOLE, PEIO E RABBI
I - Via Marconi 7 - 38027 Malè - TN - Tel. +39.0463.901280 - Fax +39.0463.901563 - P.IVA: 01850960228 - SDI: M5UXCR1
Privacy & Copyright - Modello 231 - Area operatori

facebook twitter youTube flickr instagram