Sei in:  > LA VALLE
Regolamentazione della raccolta funghi in provincia di Trento

 

Nuova disciplina per la raccolta dei funghi nella Provincia Autonoma di Trento
L.P. 23 maggio 2007, n° 11 - Art. 28 - Decreto Provinciale 26 ottobre 2009, n° 23-25/Leg - Titolo II

ESTRATTO DAL REGOLAMENTO SOVRACOMUNALE:

  1. Nell’ambito territoriale omogeneo dei 13 comuni della Val di Sole (Caldes, Cavizzana, Commezzadura, Croviana, Dimaro, Malè, Mezzana, Monclassico, Ossana, Peio, Pellizzano, Terzolas e Vermiglio) la raccolta dei funghi spontanei, sia commestibili che non, è ammessa in quantità non superiore ai due chilogrammi al giorno per persona di età superiore ai dieci anni, previa denuncia di inizio dell’attività medesima accompagnata dal pagamento della somma commisurata al periodo di durata della raccolta.

  2. I minori di anni dieci possono esercitare la raccolta se accompagnati da familiare in possesso della ricevuta di pagamento, fermo restando il limite ammesso. Il limite massimo ammesso non si applica qualora il singolo esemplare, non in aggiunta ad altri, ecceda da solo il predetto limite.

  3. È fatto obbligo ai raccoglitori di pulire sommariamente i funghi sul posto di raccolta e di trasportarli solo a mezzo di contenitori forati e rigidi. È vietato danneggiare o distruggere i funghi sul terreno e usare nella raccolta rastrelli, uncini ed altri mezzi che possono danneggiare lo strato umifero del terreno. È vietato altresì effettuare la raccolta dei funghi dalle ore 19.00 alle ore 7.00.

  4. La raccolta dei funghi è subordinata al pagamento della somma commisurata al periodo di durata della raccolta effettuato presso gli uffici  dell’APT o altri delegati o mediante apposito bollettino di conto corrente postale indicando nella causale: “versamento per la raccolta funghi”, le generalità dell’interessato ed il periodo di raccolta. In quest’ultimo caso la ricevuta di pagamento sostituisce la denuncia di inizio attività di raccolta e costituisce titolo sufficiente per la stessa.

  5. La ricevuta è personale, ha validità fino al massimo di un mese, ed abilita alla raccolta nell’ambito territoriale di tredici Comuni della Val di Sole (Caldes, Cavizzana,  Commezzadura, Croviana, Dimaro, Malè, Mezzana, Monclassico, Ossana, Peio, Pellizzano, Terzolas e Vermiglio).

  6. È applicata l’agevolazione del pagamento: alle persone che soggiornano a scopi turistici in un comune della provincia di Trento per almeno tre giorni consecutivi, a quelle che sono state anagraficamente residenti per almeno cinque anni o hanno un genitore anagraficamente residente in un comune della provincia di Trento e a quelle persone che sono titolari di un diritto di proprietà o altro diritto reale su immobili adibiti ad uso abitativo ubicati in uno dei comuni aderenti al regolamento sovracomunale dell’ambito territoriale dei 13 Comuni della Val di Sole.

  7. Sono esonerati dalla denuncia e dal pagamento soltanto: coloro che risiedono o sono nati in un Comune del Trentino; i cittadini residenti all’estero ma iscritti nell’A.I.R.E. di un comune della provincia di Trento; i proprietari ed i possessori di boschi che ricadono nel territorio provinciale, anche se non sono residenti in Trentino; i titolari di diritti di uso civico che intendono raccogliere funghi nei territori di loro proprietà o gravati dall’uso civico.

 



social
facebook twitter youtube flickr google+ istagram *


Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Peio e Rabbi
I - 38027 Malè - TN - P.I: 01850960228 - Tel. +39.0463.901280 - Fax +39.0463.901563 - Privacy & Copyright - Modello 231 - Area operatori

facebook twitter youTube flickr google+ instagram