Pesca
Dove, come, quando pescare nei torrenti e laghi della Val di Sole
*

Nei torrenti Noce, Vermigliana, Meledrio, Rabbies e nei numerosi laghi della valle, la pesca di trote iridea, fario, marmorate e dei pregiati salmerini è particolarmente piacevole.
La rilassante pratica della pesca può essere esercitata con grande soddisfazione sia nei laghi naturali sia in quelli artificiali come il bacino di Pian Palù ed il laghetto di sbarramento di Fazzòn. Tutti gli specchi d’acqua valligiani, secondo quota e clima, presentano infatti al loro interno una vita più o meno ricca, dai microrganismi fino ai bellissimi e gustosi pesci. Da non tralasciare naturalmente la pescosità del fiume Noce e dei suoi numerosi affluenti, ricchi di trote di diverse specie: colorate fario, splendide marmorate, luccicanti iridee, pregiati salmerini alpini, trotti, sanguinerole ed alborelle.

Da non perdere durante la stagione estiva è la visita guidata al nuovo Centro Incubatoio di Cavizzana, gestito dall’Associazione Sportiva Pescatori Solandri con l’importante scopo di allevare giovani trote marmorate e fario, che vengono poi rilasciate in libertà nelle acque della valle. La visita prevede un’illustrazione generale sulla fauna ittica locale, nonché la spiegazione dettagliata del funzionamento dell’Incubatoio e dell’importante ruolo rivestito dai pescatori nella salvaguardia ambientale del territorio.

Scarica l'opuscolo "Fiume Noce", con tutte le informazioni necessarie sulla pratica della pesca in Val di Sole.


PERIODI DI APERTURA DELLA PESCA

  • Torrente Noce e affluenti: domenica 2 marzo 2014
  • Lago dei Caprioli (Fazzon): domenica 11 maggio 2014
  • Bacino di Pian Palù ed altri laghi: domenica 1 giugno 2014


L’ultimo giorno di pesca per tutte le acque della riserva è il 30 settembre 2014


ACQUISTO PERMESSI DI PESCA

La gestione della pesca è affidata all’Associazione Pescatori Solandri. Per pescare nelle acque in concessione è obbligatorio essere muniti di LICENZA DI PESCA valida (non F.I.P.S) o ricevuta del pagamento annuale e PERMESSO GIORNALIERO.

permessi di pesca giornalieri dell’Associazione Pescatori sono acquistabili presso i punti di distribuzione al prezzo di € 16,00. E’ possibile acquistare un carnet di 5 permessi nominativi individuali al prezzo agevolato di € 65,00 presso la segreteria dell’Associazione in Pellizzano, il bar Jolly a Dimaro, il negozio Pianeta Sport a Malè, il Bar Al Sole a Mezzana, il bar Rive Pub a Cogolo e il bar distributore IP a Rabbi. Inoltre, presso tutti i punti vendita, è possibile ottenere i permessi ad un prezzo ridotto del 50% per i minori di anni 14, muniti di regolare licenza di pesca.

I permessi dovranno essere compilati secondo le istruzioni in modo indelebile e, una volta utilizzati, la cartolina dovrà essere staccata e riconsegnata all’associazione o imbucandola nelle apposite cassettine presso le bacheche informative a Pellizzano c/o la Segreteria, in località “Contre” a Caldes, in piazza a S.Bernardo di Rabbi o a Malè nel vicolo a destra del Municipio oppure consegnandola in segreteria a Pellizzano, ai guardiapesca o ai punti vendita dei permessi.

È vietato utilizzare più di un permesso giornaliero al giorno.

Per pescare nella Zona Trofeo di Cavizzana o nelle zone no-kill istituite sui torrenti Rabbiès, Meledrio e Vermigliana, è obbligatorio compilare, oltre al permesso giornaliero, anche un “biglietto di uscita” indicante nome, cognome, data e orario di uscita, da imbucare - prima di iniziare a pescare - in una cassettina situata sul ponte all’inizio di ciascuna zona.

Si consiglia di leggere con attenzione il regolamento allegato ai permessi di pesca e di attenersi a quanto in esso prescritto, per non incorrere in spiacevoli sanzioni.


DOVE PESCARE?

Torrente Noce - tratto A , da Malè a Mostizzolo:
questo tratto di torrente Noce presenta le migliori caratteristiche: alveo naturale e largo, portata abbondante, profonde buche, corrente forte, grossi massi. La popolazione è composta da pesci selvatici ad accrescimento naturale: trota mormorata, trota fario e ibridi delle due specie.

Torrente Noce - tratto B, da Fucine a Malè:

questo tratto presenta buone caratteristiche: alveo quasi tutto naturale, portata abbondante, profonde buche, corrente forte, grossi massi. La popolazione è composta da pesci selvatici ad accrescimento naturale: trota mormorata, trota fario e ibridi delle due specie.

Torrente Noce - tratto C, da Peio Terme a Fucine:
questo tratto presenta buone caratteristiche: acque basse e limpide nei mesi di marzo ed aprile. La popolazione ittica spontanea risente degli sbalzi di portata dovuti all’attività della centrale idroelettrica di Cogolo ma qui si possono comunque pescare trote fario e mormorate. In prossimità dell’abitato di Cogolo state attenti alla zona a bandita di pesca.

Lago di Soprassasso, Val di Rabbi:
lago di origine glaciale a 2.240 metri s.l.m. è popolato da salmerini Alpini. Il lago è raggiungibile in circa 3 ore di cammino dall’area pic-nic Valorz, i metri di dislivello sono circa 1200.

Laghetti di Mezzana:
due laghi di origine glaciale a 2.000 metri s.l.m., sono popolati da trote fario. I laghetti sono raggiungibili in circa un’ora e mezzo di cammino da Marilleva 1400.

Lago dei Caprioli, Pellizzano:
bacino artificiale posto a 1.300 metri s.l.m. viene ripopolato durante la stagione di pesca con trota iridea. Poco profondo, acque trasparenti. Il lago è comodamente raggiungibile in macchina da Pellizzano.

Lago Barco, Vermiglio:
lago di origine glaciale a 1900 metri s.l.m. è popolato da salmerini alpini autoctoni. Il lago, incantevole grazie alle sue acque cristalline e alle foreste che lo circondano, è raggiungibile in circa 2 ore e mezzo di cammino da Località Volpaia, Vermiglio.

Lago di Pian Palù, Val di Peio:
questo grande bacino artificiale, posto a 1.800 metri s.l.m. è popolato sia da trote autoctone che di semina adulte: trota fario, iridea, salmerino americano o di fontana.
Il Lago è raggiungibile in circa 15 minuti di camino da località Fontanin, nei pressi di Peio Fonti.
I tratti antistanti la diga sono zone a bandita di pesca.

Torrente Vermigliana:
questo ambiente acquatico, soggetto talvolta a piene devastanti, presenta caratteristiche prettamente torrentizie. La Vermigliana, con abbondante portata idrica, a tratti ha alveo regimato ed imbrigliato tra lunghi argini mentre il letto naturale risulta incassato nei rimanenti tratti. La popolazione ittica è composta per la quasi totalità da trota fario, sia di accrescimento naturale che di immissione prontapesca; sporadico il salmerino di fonte che in alcune rogge affluenti trova siti idonei alla frega. La zona di pesca inizia alla confluenza con il torrente Noce a Ossana, (950 m s.l.m.) per finire, 10 Km più a monte, a monte del Campo Gara di Velon. I mesi migliori per la pesca con esche artificiali sono generalmente marzo, aprile, maggio, giugno e settembre, mentre le esche naturali danno i migliori frutti nei mesi più caldi, anche se il disgelo estivo dei ghiacciai può intorpidire l’acqua. Il torrente è facilmente raggiungibile da svariati accessi. Un breve tratto di questo torrente, a valle della centrale idroelettrica di Stavel e fino alla confluenza con il ramo proveniente dalla Val Presanella, è destinato alla pesca con frusta e coda di topo, con regola NO KILL.

Torrente Rabbies:
a detta di molti, il Rabbies è uno dei migliori torrenti del Trentino. Alveo naturale, sponde vegetate, acque limpide, portate non soggette a sbalzi, crea un ambiente favorevole alla presenza di trota mormorata e trota fario.
Il tratto di torrente nei pressi di San Bernardo è destinato a pesca NO KILL con mosca e coda di topo ed alcuni tratti sono invece soggetti a bandita di pesca.


Torrente Meledrio:
alveo intatto, portata medio-abbondante, ambiente selvaggio e boschivo, acque quasi sempre trasparenti fanno di questo torrente una vera perla dal punto di vista ittico e paesaggistico. La popolazione è composta quasi interamente da trota fario.

 

Lago Denza:
nelle vicinanze dell'omonimo rifugio, si trova ai piedi della Presanella a 2340 m.s.l.m., di origine glaciale; è popolato da trote fario.

 

Lago delle Malghette:
bellissimo lago a 1890 m.s.l.m. che si affaccia sulle Dolomiti di Brenta, a 1 ora di cammino dalla strada di Campo Carlo Magno. Pescabile solo con artificiale e nel tratto consetito, è popolato di trote fario autoctone.

 

Lago di Ortisè:
solitario e bellissimo laghetto situato a 2450 m.s.l.m., a 40 minuti di cammino dalla Malga Bronzolo. Profondo e dalle acque verdissime, è popolato da trote fario autoctone.


Lago Saléci:
situato a 2319 m.s.l.m., raggiungibile in un paio d'ore di cammino per ripido sentiero che si diparte dall'abitato di Pracorno. Popolato da trote fario autoctone.

SEDE PER INFORMAZIONI E REGOLAMENTO

ASSOCIAZIONE SPORTIVA PESCATORI SOLANDRI
Via Nazionale, 21 - 38020 PELLIZZANO
Tel. e fax  0463 750885
www.pescatorisolandri.com - info@pescatorisolandri.com
Orario: da martedì a sabato 8.30-11.30

PESCA SPORTIVA E VENDITA DIRETTA

Commezzadura - Dimaro
PESCA SPORTIVA - Loc. Rovina
Cell. 328 1268567
Pesca sportiva con noleggio attrezzatura (non serve licenza di pesca)

Pellizzano
AZIENDA MAMMA SUSANNA - Località Claiano, 1
Cell. 328 1084980
Vendita diretta + pesca nel laghetto
Orari: 9.00-12.00, 14.00-19.00

VENDITA ATTREZZATURA PESCA

Malé
PIANETA SPORT
Via Trento - Tel. 0463 901595

Pellizzano
VEGHER SPORT
Via Nazionale - Tel. 0463 751137



social
facebook twitter youtube flickr google+ *

Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Pejo e Rabbi
I - 38027 Malè - TN - P.I: 01850960228 - Tel. +39.0463.901280 - Fax +39.0463.901563 - Privacy & Copyright - Area operatori

facebook twitter youTube flickr google+