Antico e nuovo in Val di Rabbi

MALÉ-SOMRABBI-TERME DI RABBI-RAGAIOLO: KM 20

05a.jpg

Laterale alla Val di Sole, con imbocco agevole presso Malé, la Val di Rabbi che si insinua fra i monti per 19 km, mantiene la fisionomia selvaggia di altri tempi.

Il rilievo è aspro, contrassegnato da selve di conifere che lambiscono i centri abitati e da una splendida abbondanza di acque correnti. I gruppi di case sui pendii, in particolare quelli soleggiati, conservano il carattere sparso che è più tirolese che trentino. Però il popolamento della valle, che risale a circa otto-nove secoli or sono, è del tutto solandro: Rabbi fu come la valvola di sfogo per l’accresciuto numero di abitanti della Val di Sole, oltre che una preziosa risorsa di pascoli per l’alpeggio e di legname da costruzione.


Rimasta per lungo tempo quasi isolata, la valle ha tuttora un dialetto arcaico ed uno stile di vita più meditativo che il resto del territorio. Gli insediamenti storici sono Pracorno, San Bernardo e Piazzola; ma le frazioni sono una miriade e custodiscono una delle ricchezze paesaggistiche più originali: centinaia di masi (piccole abitazioni ad uso promiscuo, in sassi e legname, con il tetto in scàndole di larice) punteggiano i prati e danno visivamente l’idea di una cultura che ha saputo sposare l’utile ed il bello.


San Bernardo ha una chiesa recente (info c/o tel. 0463 985126), ma inserita in modo esemplare nell’ambiente; vi si conservano opere che risalgono ai secoli XV-XVIII. Ad una manciata di chilometri più avanti è notevole il complesso delle Terme (info c/o tel. 0463 983000), che affidano la loro rinomanza alle proprietà curative dell’acqua sfruttata fin dal secolo XVII.

Alle spalle del centro termale funziona ancora una settecentesca “sega veneziana”, che produce per il Parco Nazionale dello Stelvio (info c/o tel. 0463 903046) in cui è incorporata. Nei pressi, completando una facile passeggiata, si può raggiungere la Cascata del Ragaiòlo e, salendo più in quota, si arriva a godere di un paesaggio straordinario, dove i pascoli della montagna sono animati dalle malghe, le lunghe e basse costruzioni che in estate danno riparo al bestiame bovino e forniscono burro e formaggio ancora genuini.






social
facebook twitter youtube flickr google+ istagram *


Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Peio e Rabbi
I - 38027 Malè - TN - P.I: 01850960228 - Tel. +39.0463.901280 - Fax +39.0463.901563 - Privacy & Copyright - Modello 231 - Area operatori

facebook twitter youTube flickr google+ instagram