*
Monclassico
Altezza: 765 s.l.m. / m.a.s.l. / m ü.d.M.
Abitanti: 499
Municipio / City Hall / Rathaus: Via San Vigilio, 9 - Tel. 0463 974183 - Fax 0463 973220
Comune: Monclassico   Frazioni: Presson
monclass.jpg

Dal 1° gennaio 2016 il comune di Monclassico con la frazione di Presson fa parte del nuovo comune denominato Dimaro Folgarida, istituito in seguito alla fusione dei comuni di Dimaro e Monclassico.


MONCLASSICO
Un tempo comprendente anche le frazioni montane di Bolentina e Montes, oggi i due abitati di Monclassico e Presson in seguito alla fusione dei comuni di Dimaro e di Monclassico, da gennaio 2016, fanno parte del nuovo comune denominato Dimaro Folgarida. 
A Monclassico passa il confine delle frutticoltura, che fino a qui, ma non oltre, garantisce ancora risultati apprezzabili. Si tratta di una località che negli ultimi anni ha conosciuto un notevole sviluppo economico ed edilizio quali le aree artigianali, commerciali, turistico-ricettive e di intrattenimento. 

Storia

La zona di Monclassico era abitata fin dall’età del ferro, come ci conferma il ritrovamento di un piccolo peso da telaio; lo stesso nome del paese è considerato come prelatino. Anche in epoca medievale Monclassico ebbe una notevole importanza nel contesto del governo vescovile, che all’inizio del XIII secolo l’aveva eletta a sede di una delle due “deganìe”, una superiore e l’altra inferiore, nelle quali era amministrativamente divisa la valle. Arrivando a tempi più recenti è da ricordare il furioso incendio che nel 1622 distrusse interamente il paese, ricostruito poi con numerosi bei palazzi signorili, tra i quali spiccano quelli delle famiglie Valenti, Mocatti, Berera e Bottea. Proprio da Monclassico proviene una delle più belle “stue” trentine, ora conservata presso il Tiroler Volkskunstmuseum di Innsbruck e risalente al XVII secolo. 


Arte

Una prima chiesa dedicata a San Vigilio esisteva già nel 1240; di essa rimane il campanile con bifore e monofore romaniche e una chiave d’arco di portale, datata 1452, inserita sulla parete sud della sagrestia. L’attuale edificio fu costruito tra il 1771 e il 1778 in stile barocco, con la facciata scandita da lesene sostenenti una cornice marcapiano. L’interno presenta affreschi tardosettecenteschi, assegnabili a Pietro Paolo Dalla Torre, sulla volta dell’unica navata e nel catino absidale. La chiesa è ricca d’altari lignei e marmorei; in quello destro sono collocate alcune sculture tardogotiche. Il pulpito e il confessionale sottostante sono opere rococò di Giovanni Insom di Casez (ca 1797).


Da non perdere

Nel 2002 è partito un interessante progetto per far diventare Monclassico il paese delle meridiane artistiche. Da allora artisti contemporanei di fama nazionale ed internazionale hanno realizzato nel mese di luglio di ogni anno 5 orologi solari sulle mura esterne di edifici e case del paese e ad oggi se ne contano ben 50.

Dal 2008 è aperto  a Monclassico il primo biolago del Trentino: una piscina naturale a cielo aperto, la cui purificazione è garantita da piante acquatiche e microorganismi, con ampio spazio per i giochi e lo svago.

Al centro del paese sulla piazza della fontana s’affaccia una vecchia casa, oggi restaurata, con un grande affresco (oltre 4 metri quadrati) datato 1511. In basso corre una scritta in caratteri gotici solo in parte leggibile. Il dipinto, commissionato dopo la peste del 1510, raffigura i santi ausiliatori Rocco e Sebastiano ( a destra) accanto alla Madonna seduta in trono e con il Bambino benedicente in piedi appoggiato al suo grembo. La raffigurazione è sormontata da un fregio rinascimentale con cinque coppie di sirene affrontate.



informazioni

monclassico.jpg

Ufficio Informazioni Dimaro Folgarida
Tel. +39 0463 986113 - Fax +39 0463 986594
dimaro.folgarida@valdisole.net


*  Pianta del paese
*  Sito internet del comune
Strutture Monclassico



social
facebook twitter youtube flickr google+ istagram *


Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Peio e Rabbi
I - 38027 Malè - TN - P.I: 01850960228 - Tel. +39.0463.901280 - Fax +39.0463.901563 - Privacy & Copyright - Modello 231 - Area operatori

facebook twitter youTube flickr google+ instagram